Qi Gong

Il Qi Gong è l’arte di sviluppare e coltivare l’energia interna, antica arte daoista la cui origine si perde nella notte dei tempi.
La pratica si compone di movimenti lenti e sincronizzati con la respirazione e la concentrazione.
Il Qigong è parte integrante della medicina tradizionale cinese, e viene insegnato per migliorare la condizione fisica del corpo e migliorare la salute.
Praticando il Qi Gong, l’energia vitale (Qi) torna a fluire liberamente, attivando ogni singola cellula del corpo, e la mente raggiunge uno stato di rilassamento e tranquillità.

IMAG3014_1

Gli esercizi di Qi Gong sono infatti anche una forma di meditazione in movimento, in cui viene coinvolto anche il corpo.
L’energia fluisce attraverso i canali energetici o “meridiani” e, attraversando il corpo, nutre ogni muscolo e tessuto.
In Cina, moltissime persone praticano il Qi Gong e, tradizionalmente, viene praticato dai monaci daoisti, insieme alla meditazione.
Da millenni viene utilizzato per favorire la longevità e migliorare lo stato di salute.

In Occidente, il Qi Gong si sta sviluppando molto, migliorando la qualità della vita.
Gli studi scientifici condotti sul Qigong dagli anni ’80 ad oggi, soprattutto in Cina e in America, dimostrano la sua importante finalità terapeutica.
I maggiori risultati sono stati riscontrati nella prevenzione e nella cura di artrite, ipertensione, pressione alta, diabete, dolori cronici, depressione.
Le qualità che si sviluppano nella pratica del Qigong ne fanno un utile sostegno per gli operatori  di Shiatsu, Tuina, Riflessologia, ecc.